Dal cibo spazzatura all’obesità il passo è breve

OBESITA’ – Quindici milioni di tonnellate è il peso del cibo spazzatura che l’umanità ingurgita nel suo insieme. Ed è per questo che l’epidemia di obesità si fa sempre più allarmante. E numerosi sono i trucchi sviluppati dall’industria per farci mangiare sempre più spesso. Dagli spuntini di dimensioni più grandi all’ultima invenzione americana del “dopo cena”, ovvero un quarto pasto consumato dopo le 22 preferibilmente in un fast food. Ma, secongo gli autori, ogni speranza non è persa. Per riprendere il controllo del nostro piatto, c’è una ricetta semplice. Passare più tempo tra i fornelli: pare faccia bene alla salute e sia anche un ottimo anti-stress.

OLIO DI PALMA – Tra i principali cibi spazzatura ci sono gli oli e i grassi, che vengono utilizzati per una grande quantità di cibi. Patatine, pizza, barrette di cioccolato… Pochi alimenti industriali sfuggono alla regola. E i deleteri effetti dell’olio di palma idrogenato sulla salute sono risaputi. Il consiglio è quello di leggere bene le etichette e di evitare il più possibile gli alimenti elaborati, perché perdono sostanze nutritive e tracciabilità. L’industria alimentare ha un obiettivo: guadagnare soldi.  Ecco perché si sta investendo molto in pubblicità: per coprire la realtà e raccontare una storiella per bambini ai consumatori.

No Comments

Post A Comment

Questo sito utilizza Cookies tecnici di terze parti al fine di monitorare gli accessi sul sito. Non vi è profilazione utenti. accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all'uso dei cookies.
Leggi l'informativa completa sui cookies